Per la prima volta, un’ampia ricerca francese fornisce un quadro su come chi è in soprappeso o francamente obeso vive la sessualità. I dati raccolti, di grande interesse, evidenziano difficoltà, paure e conseguenze impreviste con le quali bisognerà necessariamente fare i conti, se si considera il continuo aumento nella nostra società di questi “pazienti”. La ricerca ha coinvolto 9.635 soggetti di entrambi i sessi, di età compresa tra i 18 e i 69 anni, che nell’anno 2006 vivevano in Francia. Di questi, a parte gli oltre 6mila normopeso, 2.498 erano in soprappeso e 761 obesi.  Per quanto riguarda le donne, nonostante l’attività sessuale sia nettamente inferiore rispetto a quella delle normopeso, il rischio di gravidanze indesiderate quadruplica: questo è dovuto alla scarsa aderenza a strategie contraccettive che hanno evidenziato le donne obese coinvolte nello studio. La ricerca del partner avviene solitamente in Internet, e le probabilità che il risultato sia un maschio di “stazza” robusta sono molto elevate. Negli uomini in sovrappeso od obesi i problemi veri sono la disfunzione erettile, che interessa, rispetto ai normopeso, quasi il triplo dei casi, e le malattie trasmesse sessualmente. Inoltre, anche gli uomini con chili in eccesso stentano a trovare una partner e a svolgere un’attività sessuale soddisfacente. «Da questa ricerca emerge un dato nuovo che va considerato con attenzione: l’obesità è una malattia vera e propria che non ha ripercussioni negative soltanto sulla salute e sulla longevità, ma condiziona pesantemente anche la sfera sessuale» ha commentato in un editoriale Sandy Goldbeck-Wood, specialista in medicina psicosessuale del Britain’s Hospital di Ipswich.

British Medical Journey. 2010 Jun 1

Nota personale: nell’uomo inoltre il sovrappeso determina un accumulo di grasso che “attira” il testosterone rendendolo più basso e meno disponibile per le altre necessità in cui è determinante, tra cui la libido e la potenza sessuale. Sovrappeso, ipertensione, ipercolesterolemia ed ipogonadismo sono tutte correlate nella sindrome metabolica, problema da attenzionare in assoluto. Nell’ambito del concetto di medicicina olistica (valutazione del paziente nella sua completezza e non solo per il motivo andrologico per cui viene a visita) la correzione del sovrappeso o di problematiche psicologiche fanno parte di una equipe lavorativa essenziale (  http://www.abcsalute.it/medici/andrologia/sicilia/palermo/palermo/emilioitaliano/VP442/ )